Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Stroncato dal Covid: è morto Antonio Verde, console in Egitto

Di Giugliano, aveva 60 anni. Si era laureato all'Orientale per poi dedicare tutta la sua vita alla carriera diplomatica

Aveva 60 anni Antonio Verde. Vice capo missione dell'ambasciata italiana a Il Cairo in Egitto, è morto stamattina. È stato stroncato dal Covid: le sue condizioni si erano drasticamente aggravate nelle ultime ore.

Verde era originario di Giugliano. Laureatosi in Scienze Politiche all’Orientale di Napoli, aveva iniziato la carriera diplomatica nel 1990. Incarichi importantissimi i suoi, prima all'ambasciata italiana a Tokyo, poi a Mosca, e ancora a Strasburgo e a Sidney. Proprio in Australia ricoprì per la prima volta la carica di Console.

Dopo l'incarico diplomatico a Los Angeles, il trasferimento all’ambasciata italiana in Egitto.

Viene ricordato da tutti per la sua umanità e per la sua cultura. Nel 2017, da console a Los Angeles, fece rientrare a Napoli l’importante statuetta di “Zeus in trono”, un’opera in marmo raffigurante il sovrano dell’Olimpo, risalente al primo secolo a.C., trafugata e quindi finita nel 1992 al museo Getty di Los Angeles. Smpre nel 2017 salvò la vita, con la manovra di Heimlich, all’attore napoletano Luca Riemma che stava soffocando nel suo ufficio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato dal Covid: è morto Antonio Verde, console in Egitto

NapoliToday è in caricamento