rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Pompei

Addio ad Antonio Acanfora, "papà" della Legea: "Resterai il nostro pilastro"

Grande lutto per uno degli imprenditori campani più famosi nel mondo dello sport

Lutto nel napoletano e in tutta la regione per la morte di Antonio Acanfora. Acanfora, che aveva quasi 100 anni, viene ricordato soprattutto per essere il "papà" del noto marchio sportivo della Legea. L'annuncio della sua morte è stato dato sulla pagina ufficiale del brand sportivo, con un lungo post.

"Resterai il nostro pilastro"

"Ci hai regalato una grande storia da raccontare… Tutte le cose grandi, nascono da quelle piccole. Piccole, come un patriota italiano che combatte il nemico invasore. Il Maresciallo Antonio Acanfora, scampato miracolosamente all'affondamento della propria fregata, riesce a tornare a casa, all'affetto dei suoi cari. Lo scampato pericolo, e gli orrori veduti in guerra, portano il Maresciallo ad una considerazione: per altri aveva combattuto e distrutto, per se e per la sua famiglia, avrebbe combattuto e creato.

Da questa semplice e umana considerazione, un piccolo laboratorio che divenne azienda, che divenne colosso... che divenne... LEGEA Ci hai sostenuto, spronato, motivato, aiutato…resterai il nostro pilastro, il tempo che passa alimenterà il ricordo e alzando gli occhi al cielo la Tua stella ci proteggerà sempre e ci porterà lontano. Con immenso dolore Ciao Papà Legea…".

Acanfora, aveva lasciato le redini di Legega nelle mani del figlio Luigi, mentre il figlio Giovanni ha dato vita - insieme alla moglie - al marchio Givova. I funerali di Acafora si svolti questa mattina a Pompei nella Cappella del Beato Bartolo Longo in via Sacra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio ad Antonio Acanfora, "papà" della Legea: "Resterai il nostro pilastro"

NapoliToday è in caricamento