rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Marigliano

Incendio in una palazzina, muore un uomo: tratti in salvo la moglie e il figlio

La probabile causa dell'incendio per i vigili del fuoco intervenuti

Questa mattina a Marigliano i carabinieri sono intervenuti a via XI settembre n.32 per un incendio in una palazzina a due piani. Vigili del fuoco sul posto. Le fiamme sembrerebbero essere divampate per un cortocircuito e al primo piano è stato rinvenuto tramortito probabilmente per le esalazioni del fumo l’82enne Angelo Sepe (conosciuto da tutti come Giulio Sepe) che è deceduto pare poco dopo durante il tragitto in ospedale.

Tratta in salvo la moglie 81enne della vittima e il loro figlio 54enne che abita al piano superiore. Madre e figlio stanno bene.

La salma di Sepe, patron della Torrefazione “Caffè Vesuvio", è stata restituita ai familiari. Nessun danno alla struttura.

sepe5

"E' stato un grande imprenditore"

"Piangiamo un uomo straordinario che ha sempre creduto nelle potenzialità del suo territorio e che da qui é partito per costruire una azienda ormai conosciuta sui mercati internazionali. É stato un grande imprenditore, un grande padre e un grande nonno", è il post di Peppe Jossa, sindaco di Marigliano per la dipartita del suo concittadino illustre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in una palazzina, muore un uomo: tratti in salvo la moglie e il figlio

NapoliToday è in caricamento