menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Andrea, infermiere morto in un incidente: per lui colpo di sonno dopo un turno di notte

Classe '75, è padre di una futura infermiera. Di origini napoletane, lavorava da poco a Isernia

Si chiamava Andrea Esposito l'infermiere napoletano classe 1975 morto in seguito ad un grave incidente automobilistico. L'uomo lavorava al "Veneziale" di Isernia. Finito un turno di notte, stava rientrando a casa quando è avvenuto l'impatto, lungo la Statale Venafrana nei pressi del bivio per Triverno, tra Roccaravindola e Venafro, precisamente al chilometro 26.

Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118, i vigili del fuoco, personale Anas e i carabinieri. I soccorsi sono stati inutili. Era finito contro lo spartitraffico in acciaio, un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo.

Andrea Esposito, nato a Napoli, era cresciuto a Cassino dove viveva e aveva frequentato tutte le scuole. Padre di una 24enne anch'essa futura infermiera, da 10 giorni appena lavorava ad Isernia dopo aver viaggiato come pendolare per anni. Aveva conseguito la laurea in infermieria e aveva lavorato a Roma. I compagni di scuola e gli amici lo ricordano con grande affetto in diversi post pubblicati sulle pagine social.

Le prime notizie

La notizia su FrosinoneToday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento