rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Secondigliano

Pizzaiolo si toglie la vita: suo figlio e la ragazza erano morti asfissiati in garage

Alfredo Nocerino, 60 anni, si è suicidato nello stesso luogo in cui era morto suo figlio Vincenzo

Un'altra tragedia, dopo quella avvenuta pochi mesi fa. Lo stesso posto, il garage di una casa a Secondigliano. Alfredo Nocerino, 60 anni, si è tolto la vita lasciandosi uccidere dal monossido di carbonio della sua auto lasciata di proposito accesa.

Soltanto lo scorso marzo, il 16, l'uomo trovò in garage i cadaveri di suo figlio Vincenzo e della fidanzata Vida. Erano in auto, anche loro morti asfissiati. In quel caso si ebbe la certezza fosse stato un incidente: i due si erano con ogni probabilità addormentati con l'auto lasciata accesa, probabilmente per tenere in funzione i riscaldamenti.

Il corpo di Alfredo Nocerino è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri, lunedì 20 maggio. L'uomo era uno dei titolari di una pizzeria di Fuorigrotta, "La partenopea" di viale Kennedy, quindi piuttosto noto nel quartiere flegreo.

La notizia su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzaiolo si toglie la vita: suo figlio e la ragazza erano morti asfissiati in garage

NapoliToday è in caricamento