Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Tragedia sul lavoro, muore operaio napoletano schiacciato nel crollo di una parete

Alfonso Gisini lascia la moglie e due figli

Incidente sul lavoro a Corchiano, in provincia di Viterbo. La parete esterna di una palazzina in via Donatori di sangue è crollata travolgendo due operai. Uno è morto dopo il trasferimento in ospedale, mentre l'altro è rimasto ferito, come riporta ViterboToday.it. La vittima è Alfonso Gisini, operaio di 54 anni di Giugliano. Vani i soccorsi del 118 giunti sul posto. lascia la moglie e due bambini, difesi dall'avvocato Luigi Poziello.

L'uomo lavorava presso la ditta napoletana incaricata di effettuare i lavori presso uno stabile di case popolari. Ferito un collega, finito al pronto soccorso dell'ospedale Andosilla di Civita Castellana. Le sue condizioni non sarebbero preoccupanti, visto che è stato solo sfiorato dai mattoni precipitati dalla controparete che hanno travolto e ucciso Gisini.

La ricostruzione dell'incidente

Avviate le indagini sulla tragedia, finalizzate alla ricostruzione delle dinamiche e delle cause dell'incidente. Nella giornata di ieri gli investigatori hanno già fatto i primi rilievi, anche fotografici, e sentito alcune persone. Stando a quanto ricostruito, i lavori all'interno del cantiere non erano ancora partiti, con gli operai che si trovavano sul posto per accertamenti preliminari. Nella palazzina vivono due coppie e una famiglia, che per ragioni di sicurezza sono state momentaneamente trasferite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sul lavoro, muore operaio napoletano schiacciato nel crollo di una parete
NapoliToday è in caricamento