rotate-mobile
Cronaca Torre del greco

Alessandro ucciso dal Covid a soli 37 anni: "Un pezzo di cuore se ne va e diventa una stella"

Il giovane era un musicista di talento: faceva il violinista

Lutto a Torre del Greco che piange l'ennesima vittima del Covid. Si tratta di Alessandro Ciaramella, 37 anni, noto commerciante e violinista di talento. Dopo la sua morte, sono tanti i messaggi comparsi sui social per ricordarlo.

Tra questi c'è quello di lacuni familiari: "Amici, clienti, questa pandemia non smette di mietere vittime ed oggi, 11 gennaio 2022, abbiamo subito, purtroppo, una grave perdita, un pezzo di cuore se ne va per trasformarsi in una stella grande e luminosa. Domani osserveremo una religiosa chiusura per rendere omaggio ad un instancabile lavoratore. Preghiamo affinché questo incubo finisca, ma nel frattempo continuiamo a vaccinarci, un piccolo gesto può salvarci la vita”.

Poi c'è il ricordo dell'amico Raffaele: "Ciao Alessandro Ciaramella! A meno di un anno dalla morte di un altro talento della musica torrese, se ne va il grande violinista! L'ho conosciuto di persona nel 1998 al Liceo Musicale Giuseppe Verdi giù Cesare Battisti. Nel 1999, mentre lui era già avantissimo, per la sua età, col violino, io mi facevo distrarre da calcio e figurine... La sorella si dovrebbe chiamare Ilaria ed era una soprano che faceva vocalizzi nella scuola, e una volta che eravamo affollati mi fece nel 2002 una lezione di solfeggio al posto del Maestro Angelo Garofalo, che ieri Ale ha raggiunto in cielo. Riposa in pace Ale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro ucciso dal Covid a soli 37 anni: "Un pezzo di cuore se ne va e diventa una stella"

NapoliToday è in caricamento