menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'agguato (foto Ansa)

Il luogo dell'agguato (foto Ansa)

Agguato nella notte a Napoli, morto un giovane: "Territori abbandonati da troppo tempo"

"E' giunto il momento di dare un forte segnale di speranza ai tanti giovani che ci vivono", afferma Pasquale Esposito, responsabile Enti Locali della Segreteria Metropolitana del Pd Napoli

"Ancora una volta, la periferia di Napoli è teatro di una tragedia. A seguito di una sparatoria nel quartiere di Ponticelli, un ragazzo di 29 anni ha perso la vita ed un altro di 23 è rimasto gravemente ferito. Non si perda altro tempo: si investa di più ed in modo strutturale in politiche per la sicurezza del territorio ed in programmi di inclusione e riscatto sociale. Questi territori sono stati abbandonati da troppo tempo: è giunto il momento di dare un forte segnale di speranza ai tanti giovani che ci vivono". Ad affermarlo è Pasquale Esposito, responsabile Enti Locali della Segreteria Metropolitana del Pd Napoli.

"I 209 miliardi del recovery fund, come ha anche detto il neosegretario del Partito Democratico Enrico Letta, devono servire anche e soprattutto a combattere la criminalità ed a favorire l'inclusione sociale, attraverso nuove politiche del lavoro ed una rigenerazione urbana. Napoli, così come tante altre città d'Italia, meritano che i propri ragazzi possano sperare in un futuro migliore", conclude Esposito. 

Agguato nella notte, un morto ed un ferito

Un uomo è morto ed un altro è rimasto ferito in un agguato avvenuto la scorsa notte nella zona orientale di Napoli. I poliziotti sono intervenuti intorno a mezzanotte a via Esopo, nel quartiere Ponticelli, a seguito di una segnalazione al 113 dell'esplosione di colpi di arma da fuoco.

Sul posto gli agenti hanno trovato due persone a terra, una di 23 anni, l'altra di 29, entrambi già noti alle forze dell'ordine. Il primo, ferito alle gambe, è stato trasportato all'Ospedale del Mare dove è stato sottoposto a intervento chirurgico. Non è in pericolo di vita.

Il 29enne Giulio Fiorentino, residente a Torre del Greco, raggiunto da numerosi colpi di arma da fuoco, è stato trasportato presso la clinica Villa Betania, dove però è deceduto poco dopo il suo arrivo a causa della gravità delle ferite riportate. 

Sul posto la Polizia Scientifica che ha compiuto i rilievi ha trovato una decina di bossoli. Ancora ignota la dinamica dell'accaduto.

Sul posto non risultano essere presenti impianti di videosorveglianza. Indaga la Polizia di Stato, che ascolterà il 23enne appena sarà possibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento