Accoltellato al torace, 21enne arriva già morto al Cardarelli

Il giovane era stato trasportato da un'auto privata nel pronto soccorso

Raffaele Perinelli, accoltellato all'emitorace sinistro nella serata di sabato, è stato accompagnato da un'auto privata al pronto soccorso del Cardareli, ma per lui era ormai troppo tardi ed è deceduto.

Sul posto sono arrivati amici e parenti del 21enne, sgomenti per quanto accaduto.

Indagini in corso per stabilire la dinamica dell'accoltellamento, ma sembra che sia stato coinvolto in una rissa.

Raffaele Perinelli, incensurato, era figlio di Giuseppe, ex esponente del clan Lo Russo, ucciso in un agguato nel 1999.

Viveva in via Caprera a Miano, era un giovane calciatore (un terzino), avendo già militato nel Sant'Agnello, nel Gragnano e nella Turris ed era attualmente svincolato in attesa di sistemazione in un nuovo club.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Dj Aniceto: “Maradona non è morto mercoledì ma il giorno che ha sniffato cocaina”

Torna su
NapoliToday è in caricamento