Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Poggioreale

Due detenuti morti in 24 ore. Il garante: “Si continua a morire in carcere di carcere”

Si tratta di un napoletano spentosi a Benevento e di un algerino morto a Poggioreale. Avevano rispettivamente 51 e 24 anni

Un detenuto napoletano si è spento nel carcere di Benevento. Aveva 51 anni. Secondo una prima ricostruzione, dopo pranzo l'uomo avrebbe accusato un malore che non gli ha dato scampo. Dopo il sopralluogo della pm Chiara Maria Marcaccio e del medico legale Umberto De Gennaro, la salma è stata trasportata presso l'obitorio dell'ospedale San Pio dove verrà sottoposta a esame autoptico.

Un decesso in carcere era avvenuto soltanto lo scorso sabato, quando Saihia Tarak, 24enne algerino, si era spento a Poggioreale. Anche la sua salma è stata portata in ospedale – nel suo caso al Policlinico di Napoli – per l'autopsia atta a verificare le cause del decesso. “Si continua a morire in carcere e di carcere”, ha commentato Samuele Ciambriello, garante dei detenuti in Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due detenuti morti in 24 ore. Il garante: “Si continua a morire in carcere di carcere”
NapoliToday è in caricamento