1029 vittime sul lavoro, in Piazza del Plebiscito centinaia di sagome per ricordarle

Il tour dell'Ugl 'Lavorare per vivere' arriva a Napoli. L'obiettivo è sensibilizzare istituzioni e cittadini al diritto alla sicurezza sul lavoro. E i numeri del 2018 sono in tragico aumento. A Napoli già 16 decessi

Il tour dell’UGL “Lavorare per Vivere” arriva a Napoli per ricordare le 1029 vittime sul lavoro del 2017. È forte l’impatto visivo delle centinaia di sagome bianche che ricoprono Piazza Del Plebiscito: l’obiettivo è di sensibilizzare le Istituzioni e i cittadini affinché sia rispettato e garantito il diritto alla sicurezza sul lavoro.

“Nei primi 9 mesi del 2018 le morti sul lavoro ammontano a 834, l’8,5% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Solo in Campania si sono registrati 55 decessi, di cui 16 nella provincia di Napoli. Sono numeri imbarazzanti che devono far riflettere sulla necessità di un maggiore impegno istituzionale con il fine di contribuire ad una implementazione dei controlli sui luoghi di lavoro.” - Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, presente all’evento. - “Dignità e sicurezza sul lavoro sono priorità per il Paese. Di qui, il bisogno di rispettare le norme e di diffondere la cultura della sicurezza tra i lavoratori. E’, inoltre, opportuna un’adeguata formazione del personale, il quale deve considerare le precauzioni necessarie, non un ingombro, ma parte integrante del processo produttivo.” 

Alla manifestazione era presente anche Alessandra Clemente, Assessore alla Sicurezza del Comune di Napoli, che ha rimarcato l'urgenza di "riportare al centro dell’agenda politica nazionale e mediatica il tema delle vittime sul lavoro. Infatti, riflettere su questo problema di stringente attualità, come dimostra la recente vittima a Pozzuoli, significa rispettare pienamente il dettato della nostra Costituzione che riconosce la sicurezza sul lavoro come un diritto fondamentale dell'individuo e interesse della collettività."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento