Cronaca

Morte Maria Paola, parla la madre di Ciro: "Era una trappola. I figli si accettano per come sono"

La donna, ospite di Barbara D'Urso, ha puntato il dito contro la famiglia Gaglione

I funerali di Paola

La mamma di Ciro, il compagno transgender di Maria Paola Gaglione morta venerdì scorso dopo che la coppia era stata inseguita dal fratello di quest'ultima contrario alla loro relazione, è stata ieri ospite di Pomeriggio 5 condotto da Barbara D’Urso.

La donna ha puntato il dito contro la famiglia Gaglione. "Le hanno teso una trappola - ha spiegato - hanno detto che volevano fare pace, ma non era vero. Hanno minacciato me e mio figlio e l’hanno chiamato femminiello. Ciro non si è fermato in motorino perché Michele lo minacciava. I figli si accettano come sono". "I parenti di Paola venivano da mia sorella e la minacciavano - ha proseguito - Non volevano questa relazione".

I funerali della 20enne si sono tenuti ieri a Caivano. Ciro non ha potuto presenziare, ma ha inviato un commovente messaggio alla ragazza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Maria Paola, parla la madre di Ciro: "Era una trappola. I figli si accettano per come sono"

NapoliToday è in caricamento