menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte Michele Matrone: la procura apre un'inchiesta

Il 34enne di Torre Annunziata è morto all'ospedale di Boscotrecase con un arresto cardiaco. Era arrivato in ospedale con febbre altissima

È arrivato ieri all'ospedale Sant'Anna di Boscotrecase con una febbre altissima. Dopo poche ore un arresto cardiocircolatorio ne ha stroncato la giovane vita. È morto a 34 anni, Michele Matrone, giovane operaio edile di Torre Annunziata. Sul suo caso la procura oplontina ha deciso di vederci chiaro ed ha aperto un fascicolo conoscitivo. Per ora non ci sono iscritti nel registro degli indagati ma la morte del 34enne potrebbe avere dei tratti sospetti. Il muratore si è recato in ospedale con febbre molto alta. I sanitari che l'hanno visitato hanno subito riscontrato degli scompensi cardiaci ed una possibile polmonite.

Sono stati proprio gli scompensi al cuore ad essergli fatali provocandogli un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo. Immediatamente la sorella del giovane ha presentato querela ai carabinieri della stazione di Trecase. I militari, avvertita la procura, hanno effettuato il sequestro della cartella clinica e, su disposizione dei magistrati, anche quella della salma. Il corpo del giovane è stato trasferito nella sala mortuaria di Castellammare di Stabia in attesa che venga disposta l'eventuale autopsia. Diversi carabinieri e agenti di polizia hanno presidiato l'ospedale per evitare eventuali problemi ed arginare la disperazione dei familiari del defunto.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento