Cronaca Caivano

Morte Maria Paola, la reazione dei ministri: "Gravità inaudita, serve reazione in Parlamento"

Elena Bonetti e Alfonso Bonafede chiedono un concreto impegno perché fatti come quelli di Caivano non accadano più

Rispondendo ai giornalisti sulla morte di Maria Paola Gaglione avvenuto a Caivano, si sono espressi oggi due ministri del governo Conte, cioè Elena Bonetti e Alfonso Bonafede.

Da Bari, la titolare del dicastero per le Pari opportunità ha dichiarato: "Diventa urgente ogni azione concreta legislativa ma anche di politiche attive e culturali che faccia non solo da presidio ma da contrasto a ogni forma di discriminazione. Sono fatti di una gravità inaudita". "È il momento – ha proseguito Bonetti – in cui le diversità vengano riconosciute nel nostro Paese come forme di umanità che solo nel valore primario della persona può ritrovare una prospettiva concreta di speranza. Quindi ogni forma che va a sostenere questo tipo di azione ci vedrà impegnati in prima linea".

Il ministro della Giustizia Bonafede, in visita a Napoli, le ha datto eco così: "Come ministro della Giustizia non entro nel merito delle valutazioni dei magistrati, qui c'è una vicenda che sicuramente è tragica e sicuramente il Parlamento, che già sta discutendo progetti e prospettive, oggi ha un elemento di responsabilità e di riflessione in più". "È evidente – ha proseguito – che dobbiamo fare qualcosa come forze politiche all'interno del Parlamento. Io rispetto quella che sarà la decisione del Parlamento ma sicuramente sarà importante intervenire".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Maria Paola, la reazione dei ministri: "Gravità inaudita, serve reazione in Parlamento"

NapoliToday è in caricamento