menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I funerali (Ansa)

I funerali (Ansa)

Studente morto di meningite a La Spezia, sulla bara una sciarpa del Napoli

Venticinque anni, di origini campane, Gennaro Canfora era un grande supporter degli azzurri. I suoi organi sono stati donati

Tifava Napoli Gennaro Canfora, lo studente di 25 anni morto a La Spezia in seguito ad una meningite da meningococco. Ai funerali sono stati fatti volare palloncini bianchi e azzurri, i colori della sua squadra del cuore. Sulla bara bianca, due magliette del Napoli. Gli amici indossavano una maglietta bianca consopra dipinto il Vesuvio, e sul retro la scritta "Gennà" e il numero 10.

Studente e barman in un pub, Canfora era originario della Campania. Il suo ricovero d'urgenza venerdì sera – all'ospedale Sant'Andrea della città ligure – è stato inutile. Nella mattinata di ieri sono stati espiantati gli organi. Il cuore del ragazzo – come ha ricordato anche il parroco che ha celebrato le esequie – "pulsa già nel corpo di altri".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento