menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Addio a Francesco Saverio Borrelli: il procuratore di “Tangentopoli”

Il giudice napoletano aveva 89 anni. Divenne famoso durante l'inchiesta “Mani pulite”

Il mondo della giustizia piange il magistrato Francesco Saverio Borrelli, morto all'età di 89 anni all'hospice dell'Istituto nazionale tumori dove era ricoverato da qualche settimana. Borrelli era nato a Napoli il 12 aprile 1930, figlio e nipote di magistrati entrò in magistratura nel 1955 come pubblico ministero. È stato procuratore della Repubblica a Milano, capo del pool “Mani pulite”. Negli anni ha ricoperto diversi incarichi. Il suo nome rimane legato alle inchieste su “Tangentopoli”. 

Il procuratore capo di Milano Francesco Greco, che fece parte del pool 'Mani pulite', ha annunciato l'intenzione di organizzare per lunedì la camera ardente in Tribunale a Milano. Per la notizia della morte di Borrelli stanno giungendo diversi i messaggi di cordoglio. L'ex premier Paolo Gentiloni su twitter: "Ricordo il procuratore Borrelli: il giudice galantuomo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento