Vigilante ucciso, la disperazione di sua moglie: "Voglio giustizia"

Il 51enne Francesco Della Corte si è spento ieri, mentre stamane hanno arrestati i presunti responsabili della sua morte: tre minorenni

Francesco Della Corte. Sullo sfondo uno degli aggressori

Annamaria è distrutta dal dolore. La moglie di Francesco Della Corte, il vigilante morto in seguito all'aggressione subita il 3 marzo scorso alla metro di Piscinola, prova rabbia, vuole giustizia. Cha gli assassini di suo marito paghino.

Proprio stamattina, ad un giorno esatto dalla morte di Franco, sono stati arrestati i presunti responsabili. Tre minorenni, che avrebbero confessato di averlo preso di mira perché volevano impossessarsi della sua pistola d'ordinanza. L'hanno massacrato, costringendolo ad un'agonia di due settimane cui si è infine arreso.

Il video della feroce aggressione alla guardia giurata

Soltanto pochi giorni fa il vigilante sembrava stesse meglio. I parenti raccontano che rispondeva, con cenni della mano, alle domande. Poi la morte, improvvisa. "Lotterò con tutta me stessa per avere giustizia – racconta la moglie a Repubblica – la morte di Franco non può restare impunita. Nessuno deve dimenticare quello che è accaduto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche le istituzioni si sono strette intorno ai familiari della guardia giurata. Il sindaco Luigi de Magistris, il vicesindaco Raffaele Del Giudice. Che spiega: “Noi siamo disponibili ad intervenire, ma deve aiutarci il governo. Abbiamo pochi vigili urbani, pochissime forze dell'ordine. La sicurezza va affrontata con i controlli, non solo con la prevenzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento