Cronaca

All'Ospedale del Mare gli prescrivono un aerosol e lo dimettono, muore poco dopo: indagini in corso

I familiari del 75enne Ettore Cimadomo vogliono vederci chiaro. La Procura ha disposto il sequestro della salma e l'autopsia

Ospedale del Mare, Ansa

Settantacinque anni, di Napoli, Ettore Cimadomo è morto nell'Ospedale del Mare lo scorso 1 marzo. Un decesso sul quale la Procura partenopea sta indagando: l'anziano era stato ricoverato il giorno prima in codice giallo.

Sulla sua salma è stata effettuata mercoledì l'autopsia, ed i familiari hanno chiesto venga effettuato anche l'esame tossicologico.

Cimadomo era giunto nelle prime ore del 28 febbraio scorso in ambulanza all'Ospedale del Mare, dove gli era stata diagnosticata una bronchite ed assegnato un codice giallo. Sarebbe morto il giorno dopo.

Il medico del Pronto soccorso - come riportato dalla denuncia della famiglia - lo aveva dimesso alle 18 del pomeriggio dello stesso giorno dell'arrivo con una diagnosi di bronchite e la prescrizione di una cura a base di aerosol, da eseguire a casa. I figli hanno però insistito e ottenuto che l'uomo trascorresse la notte almeno al pronto soccorso, dato che i medici non volevano ricoverarlo.

Il giorno, nonostante il parere dei familiari, i medici hanno dimesso di nuovo il 75 enne. Il paziente è morto dopo poche ore, sempre all'Ospedale del Mare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'Ospedale del Mare gli prescrivono un aerosol e lo dimettono, muore poco dopo: indagini in corso

NapoliToday è in caricamento