Morte ultrà Varese prima di Inter-Napoli, i pm chiedono per Manduca 16 anni di carcere

L'accusa per il tifoso del Napoli è di omicidio volontario: avrebbe travolto e ucciso con il proprio suv Daniele Belardinelli

Fabio Manduca

Omicidio volontario, e 16 anni di carcere. È la condanna richiesta dai pm di Milano Rosaria Stagnaro e Michela Bordieri per Fabio Manduca, il tifoso napoletano accusato di aver travolto e ucciso con il proprio suv Daniele Belardinelli, l'ultrà del Varese morto negli scontri del 26 dicembre 2018, poco lontano dallo stadio di San Siro prima della partita fra Inter e Napoli.

Manduca ha scelto il processo con rito abbreviato. Oggi, davanti al gup Carlo Ottone De Marchi, hanno preso la parola anche i legali delle parti civili, poi la difesa.

"Non ho investito nessuno, sono solo fuggito spaventato perché intorno all'auto avevo una trentina di persone. E se ho investito qualcuno, non me ne sono accorto", è quanto ha detto Manduca in aula nella scorsa udienza.

La sentenza non è attesa per oggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento