Morte Antonio Giglio, imputazione coatta per madre e compagno

Il bimbo di quattro anni precipitò da una finestra del parco verde di Caivano, un anno prima della povera Fortuna Loffredo

Il gip di Napoli Pietro Carola ha respinto la richiesta di archiviazione e ordinato l'imputazione per Marianna Fabozzi, madre di Antonio Giglio, il bimbo di 4 anni precipitato dalla finestra di un'abitazione del Parco Verde di Caivano, il 28 aprile 2013. Per la donna è stato ipotizzato il reato di omicidio, mentre per l'ex compagno, Raimondo Caputo, il favoreggiamento personale. Entrambi sono stati condannati per la morte di Fortuna Loffredo, deceduta dal medesimo palazzo di Caivano, un anno dopo il piccolo Antonio.

Incidente

Secondo la versione della madre, il bimbo sarebbe precipitat dopo essersi sporto troppo dalla finestra nel tentativo di guardare un elicottero. A riferire che Antonio Giglio non morì accidentalmente fu una donna, testimone della tragedia. Anche Raimondo Caputo ha accusato la compagna della morte del piccolo. Per il Gip la richiesta di archiviazione non poteva essere accolta perchè sono presenti sufficienti elementi che consentono di celebrare il giudizio. Per il giudice è inverosimile che un bimbo di 4 anni si arrampichi su una finestra per infilarsi nello strettissimo spazio di 25 cm, non avendo peraltro nessuna sedia o davanzale per arrampicarsi. 

Troppe violenze

"Soddisfazione e richiesta di verità, finalmente oggi lo Stato vuole vederci chiaro e garantire giustizia, ma le istituzioni sarebbero dovute intervenire prima, soprattutto con una bonifica ambientale e di tutela dei cittadini, viste le inspiegabili morti e violenze su tanti bambini. Dobbiamo impegnarci per difendere tutti i bambini del mondo. Uno Stato presente ed attento avrebbe dovuto tutelare anche il piccolo Antonio, vittima innocente che almeno oggi merita giustizia", spiegano a NapoliToday gli avvocati Pisani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento