Promessa sposa morta in ospedale, indagati due medici: era incinta

Anna Siena morì lo scorso 18 dicembre all'ospedale Vecchio Pellegrini

Era stata dimessa dall'ospedale tre giorni prima con la diagnosi di una lombosciatalgia. Dopo tre giorni il suo cuore smise di battere. A distanza di quasi due settimane da quel 18 gennaio emerge la causa della morte di Anna Siena, la 36enne deceduta all'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli. La donna era incinta e aveva in grembo un feto morto di 30 settimane. A questo erano dovuti i forti dolori addominali che aveva accusato e per cui si era recata in ospedale. La necrosi del feto, ucciso dal cordone ombellicale, ne provocò la morte.

Le indagini

A confermarlo sono i primi risultati dell'autopsia che tracciano un quadro agghiacciante. La donna si era recata in ospedale per i forti dolori. Lì i medici la dimisero per una sospetta lombosciatalgia e le prescrissero degli analgesici. Che fecero effetto per le prime ore, attenuando il dolore ma poi la tragedia. Dopo tre giorni il suo cuore smise immediatamente di battere per un arresto cardiocircolatorio e a nulla valse la corsa nello stesso ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le nozze 

Anna aveva 36 anni ed era promessa sposa. In estate sarebbe dovuta convolare a nozze. I due medici che l'hanno visitata sono stati iscritti nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo. La famiglia della vittima si è affidata agli avvocati Sergio e Angelo Pisani per seguire la vicenda e scoprire le cause. L'esame autoptico ha dato i primi riscontri e le indagini proseguiranno nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento