Addio a Taymi Chappé: napoletana d'adozione, campionessa di scherma e fotografa

Aveva recentemente compiuto 52 anni. Pare sia stata colta da un malore durante un allenamento. Cubana naturalizzata spagnola, ha vissuto per una ventina d’anni a Napoli

Taymu Chappé

Si è spenta ieri a Napoli Taymi Chappé, schermitrice cubana naturalizzata spagnola di rilevanza mondiale, che ha vissuto per tantissimo tempo nella nostra città. Nella sua carriera ha vinto due medaglie d'oro ed una di bronzo ai campionati mondiali di scherma, nonché una Coppa del Mondo.

Sposata con Massimo, napoletano, e mamma di Vittorio e Pedro, aveva recentemente compiuto 52 anni. Pare sia stata colta da un malore durante un allenamento. La Chappé ha vissuto per una ventina d’anni a Napoli dove impartiva lezioni di scherma per diverse società sportive.
Era anche fotografa: nel 2014 realizzò una mostra di successo, reinterpretando lo spirito di Frida Kahlo attraverso foto di donne.

"La sua personalità potrebbe essere paragonata ad un vulcano. Intensa, ironica, profonda. Chi ha avuto l’onore di conoscerla sa che la sua è stata una vita piena di emozioni", spiega chi la conosceva bene. "Amica, con la tua filosofia dovrei fare un brindisi per onorare il tuo vissuto ma adesso sono vigliaccamente triste per me, per il vuoto immenso che stai lasciando a noi, le tue amiche che ti amano", spiega una di queste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento