Cronaca Piazza Carlo III

La tragedia di Maya: travolta e uccisa a 15 anni su piazza Carlo III

Si indaga sull'incidente. Ritirata la patente al 21enne che l'ha travolta. Secondo gli inquirenti procedeva ad alta velocità

Si chiamava Maya Gargiulo la 15enne morta la scorsa notte, investita da una Smart guidata da un 21enne, in piazza Carlo III. Una tragedia terribile: la ragazzina aveva festeggiato soltanto lo scorso 28 maggio il suo compleanno con le amiche. Una di loro, 14 anni, è salva per pochissimo. Era con lei quando Maya ha fatalmente attraversato la strada.

Per la ragazza non c'è stato nulla da fare: dopo aver sbattuto la testa prima sul parabrezza anteriore dell'auto e poi sull'asfalto, è morta sul colpo.

AGGIORNAMENTO: LE CONDIZIONI DELL'AMICA

Il dramma in piazza Carlo III

Le indagini

Sotto choc il guidatore, un ragazzo di 21 anni - che si è fermato insieme ad una ragazza a bordo con lui per prestare soccorso. Gli è stata ritirata la patente e sequestrata l'auto, ed è stato sottoposto ai test per verificare l'eventuale consumo di alcol e droga. Per lui è scattato anche il deferimento all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di omicidio stradale.

Gli inquirenti riportano che non sono state trovate tracce di frenata sull'asfalto, e sostengono il guidatore procedesse a velocità elevata. La zona è un tratto di strada particolarmente pericoloso, con le due carreggiate divise da uno spartitraffico rialzato: le due minorenni avrebbero attraversato la prima carreggiata per poi essere travolte dalla Smart.

La salma della 15enne è a disposizione delle autorità per gli accertamenti medico-legali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Maya: travolta e uccisa a 15 anni su piazza Carlo III

NapoliToday è in caricamento