menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Anna Mazza

Anna Mazza

Morta Anna Mazza, la “vedova della camorra” che scalò il clan Moccia

La donna, la prima nel Paese ad essere stata arrestata per associazione di stampo mafioso, aveva 80 anni

Aveva 80 anni. Anna Mazza, vedova del boss della camorra afragoese Gennaro Moccia e tra le primissime donne a scalare i vertici della camorra, è morta. Si tratta della prima donna arrestata nel Paese per associazione di stampo mafioso.

Dopo l'omicidio del marito nell'aprile del 1976 – ad opera di killer dei clan rivali Magliulo e Giugliano – fu lei a prendere le redini della famiglia camorristica, sviluppandone ancor di più l'area di influenza e le ramificazioni La sua reggenza del clan portò anche a presunte attiguità con la politica locale: il Comune di Afragola fu sciolto, infatti, nel 1999 per infiltrazioni camorristiche.

Venne soprannominata “la vedova della camorra”. Avrebbe guidato i Moccia per più di 20 anni. Negli anni '90 divenne anche oggetto di un attacco della Lega Nord, quando furono organizzate alcune manifestazioni contro il suo soggiorno obbligato a Treviso.

Scelse come “dama di compagnia” Immacolata Capone, un'altra donna, che consolidò gli interessi dei Moccia nel fruttuoso campo dell'edilizia. Questa venne giustiziata come un vero e proprio boss, 13 anni fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento