Muore a 44 anni dopo un intervento: due inchieste

La donna si era sottoposta a una operazione di riduzione dello stomaco in laparoscopia, ma qualcosa non è andato per il verso giusto. La famiglia ora chiede giustizia

Ospedale

Angela Schiavone, 44enne di Castellammare di Stabia, è morta dopo aver deciso di affrontare i rischi di un’operazione delicata per curare un’obesità patologica che l’aveva portata a pesare 130 chili. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto. L'intervento al Vomero, poi il trasferimento all’ospedale Cardarelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso - si legge sul Mattino - è ora al centro di due indagini: una, per omicidio colposo, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli e affidata agli agenti del commissariato Arenella per verificare se vi siano state condotte penalmente rilevanti da parte degli operatori sanitari che stavano operando la paziente; l’altra interna, disposta dalla clinica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Grave incidente stradale in vacanza, muore Lello Iodice: lascia la moglie e tre figli

  • La tragedia di Maya: travolta e uccisa a 15 anni su piazza Carlo III

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento