Muore a 44 anni dopo un intervento: due inchieste

La donna si era sottoposta a una operazione di riduzione dello stomaco in laparoscopia, ma qualcosa non è andato per il verso giusto. La famiglia ora chiede giustizia

Ospedale

Angela Schiavone, 44enne di Castellammare di Stabia, è morta dopo aver deciso di affrontare i rischi di un’operazione delicata per curare un’obesità patologica che l’aveva portata a pesare 130 chili. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto. L'intervento al Vomero, poi il trasferimento all’ospedale Cardarelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso - si legge sul Mattino - è ora al centro di due indagini: una, per omicidio colposo, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli e affidata agli agenti del commissariato Arenella per verificare se vi siano state condotte penalmente rilevanti da parte degli operatori sanitari che stavano operando la paziente; l’altra interna, disposta dalla clinica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento