rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca Terzigno

Rifiuti, molotov sulla strada degli autocompattatori a Terzigno

Il capo della Digos partenopea Filippo Bonfiglio: "Armi da guerra, chi le utilizza può rispondere di delitti gravissimi. Vogliono fermare le forze dell'ordine". Alcuni ordigni posti in un vigneto

Sono state ritrovate dodici molotov lungo il percorso degli autocompattatori diretti a Terzigno, ormai luogo simbolo dei violenti scontri nell'ambito delle proteste contro l'apertura di una seconda discarica.

A tal proposito, il capo della Digos partenopea Filippo Bonfiglio ha parlato di una strategia criminale dietro le proteste che si stanno svolgendo questi giorni. "Stiamo parlando di armi da guerra, chi le utilizza può rispondere di delitti gravissimi. Non siamo ancora in grado di definire il profilo di chi conduce la protesta in questo modo, ma sappiamo che queste persone non hanno niente a che vedere con la cittadinanza, che porta avanti il presidio pacificamente. si tratta in ogni caso di criminali, ci vuole anche fegato a lanciare un ordigno del genere".

La sua spiegazione: "Vogliono fermare le forze dell'ordine. Hanno lanciato gli ordigni contro gli autocompattatori scortati dai nostri uomini, mentre noi confidavamo invece che la presenza dei nostri agenti fosse un deterrente".

Le molotov erano in un tratto di strada non illuminato, precisamente in una curva di via Zabatta, a Terzigno, dove gli autocompattatori sono costretti a rallentare. Come hanno poi spiegato gli inquirenti, alcune molotov erano a ridosso della strada, pronte all'uso. Altre invece erano state disseminate in un vigneto.

"Per come erano posizionate potevano essere due fronti, a monte e a valle della discarica - ha sostenuto la dirigente del commissariato di San Giuseppe Vesuviano, Maria Rosaria Napolitano - oppure, probabilmente, l'intenzione era quella di utilizzarli prima contro gli autocompattatori, e poi, in una eventuale fuga, per proteggersi le spalle".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, molotov sulla strada degli autocompattatori a Terzigno

NapoliToday è in caricamento