rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Molestie a Napoli Sotterranea: il Comune si costituisce parte civile

Iniziato il processo contro il presidente. Durante la prossima udienza sarà ascoltata la vittima

È iniziato oggi il processo ai danni del presidente di Napoli Sotterranea a giudizio con l'accusa di molestie sessuali ai danni di un'ex guida turistica. La vittima era presente in aula mentre era assente l'imputato. Il primo dato processuale è che il Comune di Napoli ha deciso di costituirsi parte civile. Richiesta accolta dai giudici della quinta sezione penale del tribunale partenopeo. Rigettata anche la questione preliminare sulla legittimità della denuncia avanzata dai legali dell'imputato.

Dopo mezz'ora di camera di consiglio hanno deciso di non accogliere la questione formulata dagli avvocati Maurizio Zuccaro e Sergio Pisani. Il processo è stato rinviato al prossimo 26 novembre quando ci saranno due testimonianze fondamentali: quella della persona offesa e di un pizzaiolo. All'esterno del palazzo di giustizia è stato organizzato un sit-in contro la violenza sulle donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie a Napoli Sotterranea: il Comune si costituisce parte civile

NapoliToday è in caricamento