Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parenti di San Gennaro pregano per il miracolo di dicembre | VIDEO

 

Come in ogni miracolo dello scioglimento del sangue di San Gennaro, le parenti del Patrono di Napoli erano in prima fila anche oggi. Si tratta del terzo miracolo dell'anno solare, dopo quelli di maggio e del 19 settembre. Lo scioglimento del 16 dicembre fa riferimento a un episodio della mitologia di San Gennaro: in questa data, nel 1631, si racconta che la lava del Vesuvio in eruzione si fermò di fronte alle reliquie del Santo. 

Le parenti del protettore cittadino si sono prodotte nelle consuete litanie, intervallate dalla voce del parroco. Si sono rivolte al busto, chiesto a Gennaro di non tardare e di continuare a proteggere la città. Le preghiere di discendenti e delle centinaia di fedeli accorse per assistere al prodigio, sono state accolte alle 10.11 quando il parroco, accompagnato dai membri della Deputazione di San Gennaro, ha estratto la sacra ampolla dalla cassaforte e mostrato il sangue liquefatto. 

Il sangue del Santo sarà esposto per tutta la giornata, fino alla messa della sera, quando l'ampolla sarà riposta all'interno della cassaforte. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento