Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Lo sfogo di Giuseppe (Il mio viaggio a Napoli): "Offendono sui social e poi dal vivo chiedono i selfie"

"Cosa spinge qualcuno ad offendere su un social? Perché chiamare putt*na una ragazza di 24 anni che si veste perfettamente in linea con i tempi attuali?"

"Ricevo tante offese sui social, a volte mi diverto altre volte mi fanno riflettere, altre ancora ci resto male. Tra i tanti c’è un tizio che da mesi ormai mi offende sempre. Ogni singolo video c’è la sua offesa quotidiana. Beh ho incontrato questo tizio ad un evento qui a Napoli sapete cosa ha fatto? Mi ha chiesto un selfie. Io l’ho riconosciuto ma non gli ho detto niente. Che senso ha questo atteggiamento? Cosa spinge qualcuno ad offendere su un social? Perché chiamare putt*na una ragazza di 24 anni che si veste perfettamente in linea con i tempi attuali? Per fortuna sono molto equilibrato, ho stima di me stesso e anche i miei difetti fisici o altri problemi che ho, ho imparato ad accettarli. Non mi preoccupo di me, ma mi preoccupo di qualcuno più fragile che si debba confrontare con questi leoni da tastiera".

E' lo sfogo di Giuseppe Russo, che con la sua pagina Facebook di successo, "Il mio viaggio a Napoli", mostra le peculiarità e le bellezze partenopee, spesso assieme alla compagna. L'influencer ha già superato un milione di follower su Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo sfogo di Giuseppe (Il mio viaggio a Napoli): "Offendono sui social e poi dal vivo chiedono i selfie"
NapoliToday è in caricamento