"Vieni a letto con me o pubblico le tue foto erotiche": arrestato

In manette un 27enne di Piano di Sorrento con l'accusa di stalking, tentata violenza privata, violenza sessuale e sostituzione di persona. Vittima una concittadina 20enne che si è rivolta alla polizia

Un 27enne di Piano di Sorrento aveva minacciato una ragazza conosciuta in chat di rendere pubbliche immagini dove lei compariva in pose erotiche se non avesse ceduto alla richiesta di stabilire una relazione. Il giovane è stato così arrestato dagli agenti del commissariato di Sorrento con l'accusa di stalking, tentata violenza privata, violenza sessuale e sostituzione di persona ai danni di una sua concittadina 20enne.

La giovane nei giorni scorsi aveva denunciato alla polizia un uomo di cui non conosceva l'identità ma con il quale aveva intrattenuto per alcuni mesi una relazione online anche attraverso l'utilizzo di una webcam. L'uomo gli era noto solo con il nome utilizzato sul profilo web, risultato di fantasia, e attraverso numerose fotografie. Le immagini ritraevano un avvenente giovane che non corrispondeva tuttavia al 27enne. La ventenne aveva spiegato di averlo poi incontrato di persona nei giorni precedenti e di aver verificato che in realtà si trattava di una persona diversa da quella raffigurata nelle fotografie inviate in chat e di aver pertanto subito manifestato la propria intenzione di interrompere la relazione.

Il 27enne - secondo la denuncia - aveva allora minacciato che avrebbe diffuso le immagini che la riprendevano in pose erotiche, qualora non avesse accolto la richiesta di instaurare una stabile relazione affettiva e sessuale. Da quel giorno l'uomo aveva iniziato con insistenza ad inviare messaggi e tempestare di telefonate la ragazza, fino a costringerla a cambiare numero di utenza telefonica. Le sue richieste ossessive l'avevano costretta a non uscire più di casa per evitare di incontrarlo. La polizia, anche grazie alla collaborazione della vittima, ha identificato il responsabile, catturato nel corso di un appuntamento-trappola concordato con la ragazza.

Si è poi scoperto che il 27enne era solito chattare schermandosi sempre dietro profili falsi con nomi e foto di persone diverse, sia per indurre in errore la vittima e sia per tentare di eludere eventuali indagini a suo carico. (Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento