rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Biagio Izzo “costretto” ad esibirsi sotto minaccia di accertamenti fiscali

Dalle intercettazioni a carico dell'ex direttore dell'Agenzia delle Entrate Sangermano, arrestato stamane, spunta anche una tentata concussione ai danni del popolare comico partenopeo

Biagio Izzo, popolare comico partenopeo, sarebbe stato costretto ad esibirsi alla promessa di matrimonio della nipote di Enrico Sangermano – l'ex direttore dell'Agenzia dell'Entrate della Campania arrestato stamane – sotto minaccia da parte di quest'ultimo: se non l'avesse fatto gli sarebbe arrivata a casa una cartella esattoriale da migliaia di euro.

La tentata concussione è contenuta in un'intercettazione telefonica agli atti dell'inchiesta a carico di Sangermano. “Mi raccomando, dici a Biagio Izzo che ci deve fare questa cortesia di un quarto d'ora, altrimenti gli faccio arrivare un cartellone pubblicitario più che una cartella”, avrebbe detto Sangermano. L'accertamento fiscale avrebbe riguardato compensi non dichiarati per oltre 56mila euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio Izzo “costretto” ad esibirsi sotto minaccia di accertamenti fiscali

NapoliToday è in caricamento