rotate-mobile
Cronaca Quarto / Via J. Gagarin

"Ti spacco la testa": soccorrono sua madre, medico minaccia infermiera del 118

La denuncia sui social dell'associazione Nessuno tocchi Ippocrate

A raccontare la vicenda è stata, dalla propria pagina Facebook, l'associazione Nessuno tocchi Ippocrate. Ieri mattina un medico avrebbe, secondo quanto riportato, aggredito un'infermiera del 118. Il presunto aggressore era il figlio della donna per cui era stato richiesto soccorso.

L'episodio - spiega la redazione di Nessuno tocchi Ippocrate - "succede questa mattina (ieri, ndR) alle 14:22 a Quarto (NA), l’ambulanza tipo India di zona viene allertata per “dispnea in covid +” in via Gagarin, giunti sul posto l’infermiera dell’equipaggio si trova dinanzi il figlio della paziente che si qualifica come medico, quest’ultimo inizia a fare richieste incalzanti alla sanitaria; mettimi l’accesso venoso, lasciami dei farmaci, lasciami delle soluzioni fisiologiche, aspira i muchi a mia madre...l’infermiera esegue tutto senza battere ciglio, nel frattempo giunge anche l’automedica di Pozzuoli...alla ennesima richiesta del figlio della paziente, l’infermiera fa una semplice domanda: "Ma perché non attivate una assistenza domiciliare?”. A tale domanda si scatena l’ira dell’uomo che, senza alcun rispetto né della infermiera, né della donna esclama: "Ora ti spacco la testa, fuori da casa mia" e si spinge in avanti come voler aggredire la donna, fortunatamente si è frapposto il medico della automedica e l’infermiera ha potuto lasciare l’abitazione per mettersi in sicurezza".

Sul posto sono arrivati i carabinieri. "È inconcepibile che un medico minacci di lesioni una infermiera - sono le parole dell'associazione -  chiediamo che le autorità facciano luce sulla vicenda e che il camice bianco sia ammonito dall’ordine professionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti spacco la testa": soccorrono sua madre, medico minaccia infermiera del 118

NapoliToday è in caricamento