Medici e infermieri aggrediti al pronto soccorso: «Visita mio figlio o ti sparo»

Il piccolo era stato considerato da “codice verde” ma il padre ha costretto il personale a trasformarlo in “codice giallo”

Avevano portato il figlio al pronto soccorso del Santobono e al piccolo era stato assegnato il “codice verde”. Una cosa inaccettabile per i genitori che ritenevano che i medici dovessero visitare il figlio prima senza rispettare il triage. Non hanno esitato anche a minacciare tutto il personale di morte con un chiaro: «Prendo la pistola e ti ammazzo» rivolto all'infermiere all'accettazione. L'ennesima aggressione al personale sanitario è stata realizzata ieri pomeriggio alle 18 e 30 quando si è presentata una coppia con un bambino a cui è stato assegnato il codice verde.

Una decisione “sventurata” visto che il padre del piccolo ha cominciato a minacciare tutti entrando nei box di pediatria e minacciando di morte i presenti se non avessero visitato subito il figlio. A nulla è servito l'intervento delle guardie giurate e la situazione si è calmata solo quando il codice del degente è stato cambiato in “giallo”. Il bambino è stato poi visitato e tenuto in ospedale per tutti gli accertamenti necessari. A denunciare l'accaduto è stata l'associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” sulla propria pagina Facebook pubblicando anche il referto del medico passato all'attenzione delle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento