rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Chiaia / Via Francesco Caracciolo

Maxi Ztl Napoli, c'è la proroga fino a maggio

Dal 26 aprile nell'isola non si potrà entrare dalle 7 alle 18 fino al giovedì. Per il fine settimana l'orario non è stato ancora stabilito. Varchi ridotti: da 18 passano a cinque

Proroga per la maxi Ztl a Napoli. La nuova zona a traffico limitato che abbraccia il lungomare, piazza Vittoria, piazza Sannazaro, Riviera di Chiaia, via Partenope e Mergellina resterà in vigore anche a maggio come ha deciso l'amministrazione comunale. Ma oltre a una riduzione dei varchi - da 18 scenderanno a cinque - c'è ancora molto da lavorare. A parlarne è Elena Romanazzi dalle pagine del Mattino.

De magistris e gli assessori alla Mobilità e alla Legalità, Anna Donati e Giuseppe Narducci, intendono impiegare questo mese per mettere a punto un progetto organico e rendere definita la nuova maxi isola. Occorrerà sentire le parti ovvero le aziende dei trasporti, i commercianti e i residenti. Voce anche a Napolipark che non dovrà rimuovere la segnalatica installata per la Coppa America costata 40mila euro, semmai fare i conti con entrate minori per la riduzione delle strisce blu. Trenta giorni per una vera e propria rivoluzione che cambia radicalmente il volto del lungomare liberato dalle auto.

COSA ACCADRA' DAL 26 APRILE - Nell’isola non si potrà entrare dalle 7 alle 18, sicuramente fino a giovedì. Per il fine settimana invece l’orario non è ancora stabilito ma a quanto pare la funicolare resterà aperta solo fino a mezzanotte.
Cinque i varchi presidiati dagli agenti della Municipale e non più diciotto. Eccoli: piazza Municipio, più precisamente via Acton all’altezza dei Cavalli di Bronzo, piazza Vittoria-via Partenope, piazza Sannazaro, corso Vittorio Emanuele all’altezza di San Nicola da Tolentino e in ultimo piazza Amedeo dal lato di via Colonna.

#lungomareliberato, via Caracciolo su Twitter

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi Ztl Napoli, c'è la proroga fino a maggio

NapoliToday è in caricamento