'Un muro per Mattia' a Montesanto: il ricordo del piccolo morto per una rara malattia

Mattia Fagnoni si spense nel maggio del 2015, a sette anni e mezzo, dopo aver lottato contro la rara sindrome di Sandhoff. La onlus che porta il suo nome, voluta dai genitori, sostiene le famiglie dei bambini gravemente malati

"Mi chiamo Mattia e vorrei tanto giocare nei vicoli di Montesanto con gli altri bambini. Ma il 27 maggio 2015, a 7 anni e mezzo, una malattia rara mi ha portato via". Questo l'incipit all'iniziativa che nel fine settimana ha visto il noto street artist David Vecchiato impegnato sui muri di Montesanto, in piazza Portamedina. Il murales ritrae il volto di Mattia Fagnoni, il bambino napoletano affetto dalla rara sindrome di Sandhoff, caratterizzata dalla degenerazione del sistema nervoso centrale. Dopo sette anni di lotta Mattia si è spento nel maggio di tre anni fa. Da allora i genitori Simona e Francesco hanno "trasformato il dolore in forza" per far conoscere la onlus che porta il nome di Mattia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ADDIO AL PICCOLO MATTIA FAGNONI


In questi anni circa 1600 opere artistiche sono state regalate alla onlus. In questo modo si cerca di aiutare le famiglie dei bambini affetti da malattie rare. "Un modo per tenere vivo il ricordo di Mattia, per trasformare la tristezza in amore per il prossimo". Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito dedicato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento