rotate-mobile
Cronaca

Link porno sulla pagina facebook di Massimo Troisi: petizione per chiuderla

Grande indignazione per come viene gestita questa fanpage non ufficiale dedicata al grande attore di San Giorgio a Cremano. "Una vergogna inaudita alla quale, nonostante le segnalazioni, facebook non mette fine"

Ancora problemi per la pagina facebook dedicata al grande Massimo Troisi. Si tratta di una fanpage non ufficiale, ma che comunque raccoglie oltre un milioni di iscritti, presumibilmente appassionati del compianto attore di San Giorgio a Cremano. La pagina, però, è sempre piena di link porno e di cattivo gusto, che nulla hanno a che vedere con Troisi. Molti di questi collegamenti ipertestuali conducono anche a siti esterni a pagamento.

Tanta l'indignazione che si è scatenata. Per fermare lo scempio, è partita anche una petizione on line: "Sono ormai quotidiane le volgarità che il creatore-gestore (o chi per loro) della pagina 'Massimo Troisi' che conta un milione di fan, pubblica per loschi affari: foto porno e link esterni che indirizzano ad un sito in cui campeggiano contenuti che con Massimo Troisi nulla hanno a che vedere. Secondo molti, un modo per fare soldi con banner pubblicitari veicolando la passione dei tanti fan per il grande attore napoletano. Una vergogna inaudita alla quale, nonostante le segnalazioni, facebook non mette fine" scrivono i promotori della raccolta firme.

Sulla brutta vicenda, intervengono anche Gianni Simioli della radiazza e l'ecorottamatore Francesco Emilio Borrelli: "Purtroppo nonostante le nostre richieste - raccontano -, l'intervento del Sindaco di San Giorgio a Cremano Mimmo Giorgiano e di diversi avvocati non si è riusciti a bloccare ed oscurare lo scandaloso sito con oltre un milione di utenti dedicato a Massimo Troisi e costantemente invaso da link porno, volgari e fuori luogo. Il dominio e l'amministratore infatti sono esteri e fb non riscontra gli estremi per chiuderlo. Anche le richieste agli iscritti di cancellarsi sono andate a vuoto. E' triste doverlo ammettere ma per ora tutti gli interventi sono andati a vuoto. Comunque insisteremo ancora. Prima o poi anche questa battaglia sarà vinta innanzitutto in onore della memoria del grande Troisi che non merita di essere ricordato in questo modo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Link porno sulla pagina facebook di Massimo Troisi: petizione per chiuderla

NapoliToday è in caricamento