rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024

Killer della 'ndrangheta catturato in provincia di Napoli: aspettava un taxi

Massimiliano Sestito era nei pressi della stazione della circumvesuviana

Catturato il killer della 'ndrangheta Massimiliano Sestito, evaso dai domiciliari a Pero, nel milanese, il 30 gennaio.

Il fuggiasco è stato rintracciato e catturato dai carabinieri della tenenza di Cercola presso la stazione circumvesuviana di Sant'Anastasia in provincia di Napoli.

Non era armato. Era da solo davanti alla stazione e aspettava un taxi. Aveva nel portafogli il documento del fratello che gli somiglia. Attività tecniche e web patrolling hanno portato alla cattura dell’uomo, che si sospettava potesse gravitare proprio tra Sant'Anastasia e Cercola. Fondamentale il contributo della sezione catturandi del nucleo investigativo del comando provinciale di Napoli e dei carabinieri del posto.

perquisizione

Chi è Massimiliano Sestito

Massimiliano Sestito 51 anni, nato a Rho, è affiliato alla cosca Iozzo Chiefari Procopio. Scontava i domiciliari in casa del padre quando è sparito. Fu lui nel '91 a sparare contro uccidendolo l'appuntato dei carabinieri Renato Lio ad un posto di blocco a Soverato. Per quell'omicidio,è stato condannato a 30 anni. Nel 2013 il secondo omicidio quello di Vincenzo Femia, ucciso a Roma. Per questo delitto è stato condannato all'ergastolo in Appello. Era stato posto ai domiciliari dalla Corte d'Appello romana.

massimiliano sestito-2

Video popolari

Killer della 'ndrangheta catturato in provincia di Napoli: aspettava un taxi

NapoliToday è in caricamento