"Indossate la mascherina sul traghetto. Vedo troppi furbi e non dite che sono solo napoletani"

Lo sfogo di Rosy dopo aver preso un traghetto per Napoli. "Vedo tanti nordisti e stranieri che fanno i furbi subito dopo il controllo"

L'obbligo di indossare le mascherine e di evitare assembramenti non viene sempre rispettato sulle linee Napoli-Capri e Napoli-Ischia. Pubblichiamo lo sfogo inviatoci da una lettrice di NapoliToday dopo aver preso un traghetto diretto a Napoli nel weekend.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Di solito evito di fare commenti polemici sui social....ma ora che sto tornando a casa dopo una vacanza, nelle ultime settimane, tormentata dalla nuova esposizione mediatica del ritorno del virus, non posso fare a meno di essere per lo meno sconcertata. Non sono un medico, né un'infermiere non entro in materia....non ne avrei le competenze, ma sono una cittadina ed una persona....e alle volte, guardandomi intorno, beh....penso proprio che ce lo meritiamo, anche il ritorno della pandemia, anche il lock down e la conseguente perdita del lavoro, anche l'ansia la paura, la possibilità assurda di perdita delle nostre libertà, e della cosa più bella che abbiamo....che è l'abbraccio anche con una persona che non conosciamo bene....guardandomi intorno su questa nave dove l'unica cosa chiesta è portare solo per 50 min la mascherina....vedo solo.....(meglio non usare il termine) che se ne fregano altamente e una volta scampato il pericolo del controllo la abbassano subito o la tolgono, e non rispondete che sono napoletani, perché ci sono "nordisti", tedeschi, inglesi....tutto il modo è paese....ora la domanda è....se ci fosse un po' di senso civico, senza bisogno solo della paura del controllo, per 50 min che vi costa? Magari quei 50 min vi permettono di fare tra un mese in libertà un'altra vacanza, magari senza mascherina, magari evitate di piangere come pecore quando vedete la gente intubata in ospedale, pregando san Gennaro che non sia un vostro parente....magari evitate di perdere il lavoro, di veder fallire la vostra attività, di vivere nella paura....in fondo non siete tutti medici ed infermieri che conoscete i rimedi e la giusta prevenzione...sono solo 50 minuti....ascoltate per una volta....ma niente pare che non c'è futuro per un'umanità ragionevole", denuncia Rosy, impiegata del quartiere Arenella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento