menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reati ambientali, Di Gennaro e Catenacci tornano in libertà

L'ex vice di Bertolaso alla Protezione Civile e l'ex commissario per l'emergenza rifiuti in Campania erano agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta sullo sversamento illecito di percolato in mare

Sono tornati liberi Marta Di Gennaro e Corrado Catenacci, rispettivamente ex vice di Bertolaso alla Protezione Civile ed ex commissario per l'emergenza rifiuti in Campania, agli arresti domiciliari dal 28 gennaio scorso nell'ambito dell'inchiesta della procura di Napoli sullo sversamento illecito di percolato in mare.

Lo ha deciso l'organo collegiale dei gip (giudici Francesco Chiaromonte, Bruno D'Urso e Luigi Giordano) che ha revocato la misura cautelare per mancanza di esigenze cautelari poiché i due funzionari non rivestono attualmente incarichi pubblici.

I giudici hanno disposto la remissione in libertà, per lo stesso motivo, anche di altri indagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento