rotate-mobile
Cronaca

Carabiniere ucciso a Roma, la commozione dell'inviato Iene: "Era un amico"

L'inviato Luigi Pelazza ricorda Mario Cerciello Rega, che lo accompagnò in un servizio sulla 'banda dei rolex'. "Speriamo che il tuo sacrificio non sia stato inutile"

"Era un amico. Napoletano, di quelli simpatici, con cui ti fa piacere passare insieme. L'ho conosciuto alcuni mesi fa a Roma, stavo girando un servizio per le Iene, 'La banda dei rolex'. Anche in quell'occasione si prodigò, mi aiutò in molti modi, hanno trovato i responsabili e assicurati alla legge. Ogni giorno rischiava la vita per rendere un po' più sicura la nostra. Magari ieri hai detto a tua moglie 'Ci vediamo domattina'. Speriamo che il tuo sacrificio non sia stato inutile. Ciao Mario". Così Luigi Pelazza, inviato delle Iene, saluta Mario Cerciello Rega, il Vice Brigadiere napoletano ucciso a Roma mentre cercava di arrestare i due turisti americani ritenuti responsabili di furto e tentata estorsione. 

Somma Vesuviana saluta il Vice Brigadiere Cerciello Rega (foto Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere ucciso a Roma, la commozione dell'inviato Iene: "Era un amico"

NapoliToday è in caricamento