rotate-mobile
Cronaca

Prese in ostaggio gli agenti nel carcere di Nisida: l'atto criminoso ispirò "Mare Fuori"

Il 24enne potrà espiare la pena in affidamento in prova presso un negozio di Giugliano

L.S. 24enne di Giugliano, era in carcere a Poggioreale per scontare una pena di 11 anni e 10 mesi di reclusione per diversi reati: rapina pluriaggravata, tentata rapina, porto e detenzione di armi, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, sequestro di persona, evasione ed altro. Il magistrato di sorveglianza di Napoli Dottoressa Valeria Beneduce gli ha concesso di espiare la pena in affidamento in prova presso un negozio di Giugliano in Campania, accogliendo la richiesta dell’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord di concessione provvisoria della misura alternativa, in attesa della camera di consiglio che sarà celebrata innanzi al tribunale di sorveglianza di Napoli. 

Mare Fuori

Il 24enne era uno dei ragazzi che presero in ostaggio i poliziotti a Nisida, prendendo il controllo dell’IPM. La serie televisiva di successo “MARE FUORI” si è ispirata a loro per un episodio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prese in ostaggio gli agenti nel carcere di Nisida: l'atto criminoso ispirò "Mare Fuori"

NapoliToday è in caricamento