rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Ferrigno e la malattia che lo ha colpito: "Ho capito cosa significa essere vivo per la prima volta"

"Questo è un viaggio che non ho scelto, che non volevo, che non ho cercato ma che ho dovuto accettare", spiega Marco Ferrigno, celebre maestro presepaio di San Gregorio Armeno

"Sapete quella frase banale "La vita è ciò che ti capita mentre sei impegnato a fare altri progetti"? Ecco da quel momento a questa foto sono passati giorni in cui forse, per la prima volta, ho capito cosa significa essere vivo. Ho provato diversi sentimenti, il primo è la paura e la paura ti fa capire che non sei invincibile. Poi la disperazione, la rabbia, la consapevolezza e alla fine due sentimenti unici: il coraggio e la speranza. Perchè per affrontare questo viaggio ce ne vorrà tanta. Questo è un viaggio che non ho scelto, che non volevo, che non ho cercato ma che ho dovuto accettare. La vita mi ha scelto per un brutto male, ma io voglio dimostrarle che posso essere un supereroe e farcela. . E come tutti i viaggi sono sicuro che ne uscirò diverso, migliore. E, come tutti i viaggi inaspettati, incontrerò piccoli e grandi eroi che come me hanno voglia di trasformarsi in supereroi. Sono sicuro, e ne ho la certezza, che grazie anche al supporto di tutti, continueremo ancora a bussare allo sportello dei solo".

Scrive in un post su Facebook Marco Ferrigno, alle prese con un brutto male. Il maestro presepaio di San Gregorio Armeno ha descritto con dovizia di particolari come procede la malattia che gli ha cambiato la vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrigno e la malattia che lo ha colpito: "Ho capito cosa significa essere vivo per la prima volta"

NapoliToday è in caricamento