Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Marcia per la Legalità, la IV Municipalità si ribella al degrado

Un corteo contro le condizioni dei quartieri di San Lorenzo, Vicaria e Poggioreale si è svolto nella giornata di ieri. Centinaia di cittadini in strada perché dall'amministrazione partano interventi urgenti

Manifestanti

Centinaia di cittadini, politici, sindacalisti e rappresentanti dell'associazionismo contro il degrado della IV Municipalità: questo il messaggio della “Marcia della Legalità” tenutasi ieri, il cui slogan “Napoli non finisce a piazza Municipio" chiarisce la richiesta forte di interventi volti a sviluppo e rilancio delle aree di San Lorenzo, Vicaria e Poggioreale.

"Napoli - spiega la deputata del Pd Assunta Tartaglione, coordinatrice provinciale delle donne - si trova in un momento in cui è chiamata a valorizzare l'area storica e di snodo strategico della città attraverso un adeguato utilizzo dei fondi stanziati per i progetti di rilancio. Un rilancio che non può prescindere da azioni di sostegno allo sviluppo di quartieri come San Lorenzo, Vicaria e Poggioreale, dove va contrastato il dilagare di degrado e illegalità per puntare su cultura, artigianato e cooperazione sociale".

I partecipanti alla Marcia – partita dal Centro Direzionale – hanno chiesto a gran voce alle istituzione una serie di provvedimenti immediati: chiusura dei mercati illegali di piazza P. Umberto e piazza Garibaldi, contrasto allo sfruttamento della prostituzione in corso Meridionale e al Centro Direzionale, aumento della sorveglianza delle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcia per la Legalità, la IV Municipalità si ribella al degrado

NapoliToday è in caricamento