rotate-mobile

"Napoli non abbassa la testa": marcia per Gino Sorbillo

Una lunga marcia di solidarietà ha avuto luogo nel centro storico partenopeo, tra i Decumani. La marcia è partita dalla pizzeria di Gino Sorbillo, dove nella notte tra martedì e mercoledì una bomba carta ha parzialmente devastato l'ingresso. La chiara intimidazione di stampo camorristico non ha fermato il noto pizzaiuolo, che ieri ha incontrato il Ministro dell'Interno Matteo Salvini e oggi ha annunciato la riapertura, programmata per lunedì 21 gennaio. "Napoli non abbassa la testa", recita il cartello che apre il corteo. 

Manifestazione di solidarietà per Sorbillo: "Lunedì riapriamo" (foto De Cristofaro)



In prima fila anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. (video alessandra de cristofaro)

Sullo stesso argomento

Video popolari

"Napoli non abbassa la testa": marcia per Gino Sorbillo

NapoliToday è in caricamento