menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maradona vs fisco italiano: arriva il no alla richiesta di sospensiva

El Pibe de oro è attualmente debitore di circa 38 milioni di euro. La data per la discussione nel merito del ricorso presentato dal nuovo legale Angelo Pisani è stata fissata per il 3 novembre 2011

La sezione 17 della commissione tributaria di Napoli, presieduta da Gaetano Annunziata, ha respinto la richiesta di sospensiva dell'esecutività dei provvedimenti del fisco a carico di Diego Armando Maradona, attualmente debitore di circa 38 milioni di euro. Il relativo decreto è stato depositato oggi. La data per la discussione nel merito del ricorso presentato dal nuovo legale del Pibe de oro, Angelo Pisani, è stata fissata per il 3 novembre 2011.


Autorizzata, dai giudici della commissione, la chiamata in giudizio dell'Agenzia delle Entrate, che era stata chiesta dall'avvocato di Equitalia. «Una decisione strana - commenta l'avvocato Pisani - e comunque impugneremo in ogni sede il decreto che nega la sospensiva. Va ricordato che nella prima udienza Equitalia non ha presentato nessuna prova dell'esistenza, e quindi della notifica, della cartella originale da cui discenderebbe il maxidebito, in realtà inesistente, a carico di Maradona. Proprio la mancata esibizione di questa cartella rende ora impossibile qualsiasi provvedimento esecutivo nei confronti del mio assistito». (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento