"Manifesti offensivi per la dignità delle donne": il Comune di Napoli procede alla rimozione

"Giusto risultato a difesa delle donne e della loro dignità", dichiara il vicesindaco Panini

A seguito delle numerose segnalazioni pervenute, si sta procedendo in queste ore alla rimozione di manifesti pubblicitari ritenuti offensivi della dignità e dei diritti delle donne, secondo le valutazioni condotte dal Tavolo interassessorile di prevenzione e contrasto alla pubblicità lesiva del Comune di Napoli.

La città di Napoli è, dunque, la prima tra le grandi città italiane a procedere operativamente contro una campagna pubblicitaria che ha tanto indignato e fatto discutere nei giorni scorsi.

"Si tratta di un giusto risultato a difesa delle donne e della loro dignità - ha dichiarato il vicesindaco di Napoli Enrico Panini - ringrazio le ditte pubblicitarie, in primis la Jolly Clear Channel, che con solerzia stanno procedendo in queste ore alla rimozione dei manifesti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringrazio tutte le donne e le associazioni che con sensibilità e attenzione hanno sollecitato l'ente ad intervenire per la rimozione di un manifesto palesemente lesivo della dignità di tutte noi - ha dichiarato Simona Marino, delegata alle Pari Opportunità e ai Centri Antiviolenza del Comune di Napoli - . Auspico che le procedure amministrative siano sempre più tempestive e che si colmi, finalmente, la mancanza di una legge organica in materia così da impedire l'oggettivazione del corpo delle donne per finalità ed usi commerciali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento