rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Lavoro: manifestazioni dei disoccupati a Napoli e provincia

Diverse manifestazioni di protesta legate al tema del lavoro hanno interessato stamani Napoli e provincia da parte dei disoccupati del progetto Bros in piazza del Gesù a via Chiaia e ad Acerra

Stamattina Napoli è stata teatro di diverse manifestazioni per il lavoro: in piazza loro, i disoccupati organizzati del movimento di lotta unitari di Napoli e provincia precari Bros.
oltre un centinaio di persone, radunatisi in piazza del Gesù per un corteo, hanno manifestato dinanzi al Museo Nazionale mentre una delegazione si è recata in Prefettura. Le donne del corteo si sono ritrovate davanti al Banco di Napoli per poi sfilare lungo Via Roma e via Chiaia. Nove manifestanti, che si erano introdotti all'interno del museo, sono state accompagnate in questura per essere identificate dopo aver tentato di occupare il museo.

Un'altra protesta è stata messa in atto dai dipendenti dell' impresa di pulizie 'La Partenope' che stanno manifestando tra Corso Vittorio Emanuele e Via Schipa. Proteste anche in provincia: va avanti, infatti, l'occupazione del comune di Acerra da parte di circa 200 disoccupati che chiedono la proroga dei corsi di formazione.
Ad Acerra circa duecento senza lavoro hanno occupato il municipio per protestare contro la mancata convocazione di un tavolo interistituzionale per il proseguimento dei corsi regionali di formazione professionale. I manifestanti, appartenenti anche loro al movimento Precari Bros di Napoli e provincia, chiedono, inoltre, che prosegua il sostegno al reddito in attesa dell'avvio dei nuovi corsi. I disoccupati sono entrati in Comune subito dopo l'apertura dei cancelli, e stanno impedendo l'ingresso al pubblico, anche se hanno annunciato che non impediranno il rilascio dei certificati più urgenti. Hanno chiesto, inoltre, di incontrare il sindaco. Sul posto sono giunti gli agenti del locale commissariato di polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: manifestazioni dei disoccupati a Napoli e provincia

NapoliToday è in caricamento