menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, no ai tagli: corteo degli studenti a Piazza del Plebiscito

I manifestanti chiedono il ritiro della riforma Gelmini e con vari slogan le dimissioni del Governo Berlusconi. Tema centrale delle rivendicazioni è il diritto allo studio. I giovani: "Non pagheremo i bunga bunga del Governo"

Migliaia di studenti campani sono scesi oggi in strada per la Giornata internazionale degli studenti. A Napoli, il corteo partito da piazza Mancini e nel quale è confluito un secondo corteo partito da Piazza del Gesù, è giunto a Piazza Plebiscito.

Ma altre manifestazioni si sono svolte a Salerno, Caserta e Avellino tutte promosse dall'Unione degli studenti. I manifestanti chiedono il ritiro della riforma Gelmini e con vari slogan le dimissioni del Governo Berlusconi. "Non pagheremo i bunga bunga del Governo" dicono gli studenti delle scuole superiori e i ricercatori napoletani che hanno preso parte al corteo rivendicando la stabilizzazione di migliaia di persone del mondo della scuola e dell'università.

Tema centrale delle rivendicazioni degli studenti è il diritto allo studio che rappresenta l'unica strada possibile per riaprire le porte del futuro di una generazione ma anche del paese. Anche la Cgil Flc Campania ha aderito al corteo napoletano e a quello salernitano.

La giornata di mobilitazione a Napoli continuerà con altri eventi: alle ore 16 presso l'Università Sun in Via Costantinopoli si terrà un dibattito dal titolo "Diritti, lavoro e welfare", alle 18 "Puliamo la piazza, riprendiamoci la piazzetta di Palazzo Giusso" a Largo San Giovanni nel centro storico, e alle 19 sempre davanti a Largo San Giovanni, concerto di band emergenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento