Cronaca

Manifestazione studenti per l'edilizia scolastica: "Non molliamo"

Lamentano gravi carenze strutturali negli edifici scolastici di Napoli e provincia

Oggi 21 febbraio, gli studenti da tutta Napoli e provincia scendono in piazza per chiedere un miglioramento dell'edilizia scolastica. Si sono dati appuntamento a piazza Garibaldi.

 “A Ischia i problemi edilizi non cessano di presentarsi copiosi e strutturali dall’anno del terremoto”, afferma Fabio Pilato dell’Unione degli Studenti Ischia.

“Classi allagate, muri che crollano e finestre pericolanti sono all’ordine del giorno. Siamo stanchi delle parole, ora vogliamo i fatti", dichiara Damiano Mendozza dell’Unione degli Studenti Pomigliano, cittadina che aspetta ormai da anni la realizzazione del progetto di cittadella scolastica, ripetutamente rinviato e ancora in stallo.

Gli studenti avanzano al grido di “scuole che crollano, studenti che non mollano”, chiedendo investimenti sull’edilizia scolastica, denunciando lo stato in cui versano le scuole del napoletano, e il ritiro del decreto Scuole Sicure, su cui già in passato gli studenti e le studentesse del nostro paese si sono espressi manifestando in tutta Italia e definendo un’idea di sicurezza diversa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione studenti per l'edilizia scolastica: "Non molliamo"
NapoliToday è in caricamento