rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca

"Napoli città di pace": piazza piena a un anno dall'invasione dell'Ucraina

La manifestazione è partita da piazza Dante per arrivare a piazza Municipio. È stata promossa dalla Comunità di Sant'Egidio, dal Comune di Napoli e dall'Arcidiocesi di Napoli

Bella e partecipata manifestazioni, oggi a Napoli, a un anno dall'invasione russa dell'Ucraina.
La città si è mobilitata per chiedere la pace con una marcia che ha attraversato il suo centro storico.

La manifestazione è partita da piazza Dante per arrivare a piazza Municipio. Promossa dalla Comunità di Sant'Egidio, dal Comune di Napoli e dall'Arcidiocesi di Napoli, l'iniziativa ha visto In piazza, accanto ai cittadini ucraini, moltissimi studenti e cittadini di altre comunità straniere che vivono in città. Ad aprire la marcia uno striscione 'Napoli città di pace', e tantissime bandiere dei colori gialloblu dell'Ucraina. A sfilare, anche una banda di giovani ragazzi cingalesi.

"La pace e possibile e siamo felici che tanti giovani hanno accolto appello - ha detto Paola Cortellessa, rappresentante della Comunità di Sant'Egidio - la pace assicura il futuro dei giovani di tutto il mondo, la guerra è solo distruzione e dove c'è guerra non c'è futuro. Purtroppo la guerra sta diventando il mezzo per la risoluzione dei problemi invece la pace va ricercata".

Sono intervenuti anche il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, e il vescovo ausiliare Gaetano Castello.

"Napoli città di pace", le foto (A.De Cristofaro-NT)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Napoli città di pace": piazza piena a un anno dall'invasione dell'Ucraina

NapoliToday è in caricamento